Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

Comunicare, condividere, coinvolgere: nuove strategie aziendali di engagement interno

11/12/2018

 

Capacità di innovare, ascolto, trasparenza, nuove modalità di lavoro e attenzione al merito sono i criteri sulla base di cui i Millenials - ovvero gran parte della forza lavoro attuale - ricercano e scelgono le aziende a cui inviare la propria candidatura. Lo dice il Best Workplace Italia for Millenials 2018, la classifica stilata ogni anno da Great Place to Work che incorona le aziende migliori in cui lavorare.

Lo sanno bene tutte quelle aziende che hanno deciso di investire in attività di employer branding, con l’obiettivo di attrarre i candidati migliori, raccontando il clima aziendale e le storie delle persone che ogni giorno lavorano con e per loro. I candidati più ambiziosi oggi non si accontentano, non è più sufficiente conoscere la tipologia di contratto e lo stipendio offerto.

Però, nonostante l’impegno da parte delle aziende nel creare una forte cultura interna e implementare programmi di welfare, il rischio più grande in cui si può incorrere è quello di creare aspettative che non verranno poi soddisfatte. Una volta attratto ed inserito il candidato, bisognerà assicurarsi che ci sia una corrispondenza tra ciò che si è dichiarato e il reale clima aziendale per evitare di alimentare fenomeni di turnover indesiderati. 

Per misurare il grado di soddisfazione dei propri dipendenti è importante alimentare il dialogo attraverso un sistema di feedback costante. Ne sono prova le piattaforme come Glassdoor basate sulla trasparenza: più i dipendenti sono felici all’interno della propria azienda, più ne parleranno bene, dando così vita ad un passaparola positivo che attrarrà candidati realmente interessati. A questo tema ha posto particolare attenzione anche Comer Industries, multinazionale con sede a Reggiolo (RE) che si occupa di progettazione e produzione di sistemi avanzati di ingegneria nei settori delle macchine per l'agricoltura, dell'energia e dell’industria.
Il suo focus? Usare la tecnologia al servizio delle persone come fattore abilitante.

L’azienda ha infatti sviluppato un’app attraverso cui i propri dipendenti possono non solo comunicare con i colleghi delle diverse sedi internazionali, ma anche sbrigare tutte quelle pratiche burocratiche che a volte richiedono l’uso di un computer e l’invio di diverse e-mail, come la richiesta di ferie, permessi e la visualizzazione della propria busta paga. Il tutto a portata di smartphone.

 

“Nell’app ci sono tutte le informazioni che riguardano la vita aziendale: il capitale umano va messo al centro, e come partire se non dalla comunicazione? Ognuno di noi, oggi, ha uno smartphone che consulta più volte al giorno. Si trovano inoltre documenti quali il cedolino paga, i permessi per chiedere ferie e costituisce anche un’opportunità per conoscersi tra colleghi, poiché è prevista una parte social: persone che lavorano in diverse parti del mondo hanno la possibilità di sentirsi più vicine”
Matteo Storchi, CEO Comer

 

 

La comunicazione svolge oggi una funzione essenziale per aggiornarsi in modo continuativo sia su quanto accade “fuori” ma, soprattutto, su quanto accade all'interno della propria attività. In conclusione, è essenziale offrire alle persone strumenti che facilitino la circolazione di informazione e incentivino la collaborazione interna.

 

 

       

Impresa: sostantivo femminile


Just Knock


16/04/2019

Se puoi sognarlo puoi esserlo: a 60 anni Barbie insegna ancora a sognare in grande


Just Knock


08/03/2019

Combattere lo stress in azienda con la mindfulness



05/02/2019
Just Knock S.r.L. - P.I. IT 08772940964 - info@justknock.it