Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

Come cambierà il lavoro nel 2021?

Just Knock

21/01/2021

 

Il lavoro come eravamo abituati a concepirlo fino ai primi due mesi nel 2020 non esiste più.

 

Si trasformerà inevitabilmente dopo l’esperienza del lavoro da remoto e dello smart working. Queste modalità, è presumibile pensare, apriranno la strada ad altre forme di lavoro che ancora non immaginiamo.

Qualunque sarà il new way of working, sarà fondamentale saper coniugare le esigenze di produttività delle aziende con il benessere e la salute delle persone sul posto di lavoro.

Nell’anno appena concluso, diverse realtà imprenditoriali hanno dimostrato di essere vicine ai propri dipendenti, riconoscendo dei bonus e aiutandole ad affrontare le difficoltà determinate dalla pandemia.

E questo è un forte segnale di cambiamento!

Ma nel 2021 quali saranno le tendenze sul lavoro che possiamo aspettarci?

In un articolo pubblicato sul Sole24Ore, sono stati tracciati alcuni trend.

Scopriamoli insieme.

 

1- GARANTIRE IL BENESSERE DELLE PERSONE

Come anticipato, molte aziende si sono dimostrate sensibili alla salute dei propri dipendenti. Ma elargire una tantum un bonus, non basta. Per costruire un rapporto lavorativo di lunga durata e migliorare l’esperienza del lavoratore in azienda, bisogna saper ascoltare le sue richieste e analizzarne i comportamenti.

Sarà più facile ridurre inutili attriti e massimizzare i benefici per tutta l’organizzazione.

Le aziende che saranno disposte ad ascoltare le proprie persone, non solo avranno il vantaggio di avere un alto livello di retention del personale, ma saranno più attrattive per i migliori talenti sul mercato.

 

2- LEADERSHIP

Secondo l’Harvard Business Review, il 2021 sarà l’anno della compassionate leadership, dove il termine compassionate tende a indicare l’avere buone intenzione e preoccuparsi per gli altri.

Assistiamo in questo caso a un altro segnale di cambiamento. Presso le grandi aziende si fa sempre più strada il concetto di leadership e non più di capo.

I CEO svestono i panni di inavvicinabili persone che occupano soltanto i piani alti per diventare dei trascinatori in mezzo alle proprie persone, ascoltandone le preoccupazioni, motivandole e preoccupandosene per la loro salute.

 

3- CREARE SUPERTEAM

Che cosa significa?

Sperimentare un gruppo di lavoro in cui le persone e la tecnologia possano coesistere gomito a gomito e raggiungere gli obiettivi di business prefissati.

In altre parole, per esaltare la creatività e le competenze dei dipendenti, si può sfruttare l’intelligenza artificiale per lasciare alle macchine le mansioni più ripetitive e operative.

Certo, le grandi aziende potranno sfruttare questa soluzione, mentre le piccole e micro imprese dovranno trovare modalità ancora più performanti per gestire il lavoro a distanza.

 

4- FARE VERO SMART WORKING

Quanto si è abuso di questo termine nel 2020? Ma pochi forse hanno fatto vero lavoro smart.

Il concetto di smart working sta nel non dover sottostare a un orario di lavoro prestabilito, ma di poter, in piena autonomia e flessibilità, impostare le proprie mansioni in base gli obiettivi da raggiungere, nel breve e nel lungo periodo.

Il processo però si deve basare sulla fiducia reciproca tra dipendente e datore di lavoro.

Quante imprese saranno disposto a cedere il loro potere di controllo e a riconoscere lo smart working alle proprie persone?

 

Alla luce di queste considerazioni, possiamo chiudere sottolineando due aspetti.

Il primo è il lavoro sta assumendo sempre più contorni umani, si sta evolvendo verso una maggiore comprensione delle persone, che, in fin dei conti, sono il vero motore delle aziende.

Il secondo è che sono proprie le persone, ognuno di noi, che all’interno dell’organizzazione aziendale devono avere il coraggio e l’intraprendenza di essere parte attiva del processo, di non sentirsi un corpo estraneo.

Le aziende si migliorano perché le persone si migliorano.

E questo è l’augurio per il 2021.

 

 

 

 

       

Curiosità e riflessioni sulle ferie estive


Just Knock


03/08/2021

È meglio arrabbiarsi o trovare delle soluzioni? La storia di Saverine


Just Knock


17/02/2021

Bezos lascia Amazon: ecco la lettera alle sue persone


Just Knock


08/02/2021
Just Knock S.r.L. - P.I. IT 08772940964 - info@justknock.it